Privacy Policy
GLI AUTORI

GLI AUTORI

Passa la Parola 2015 può contare su di un ricco parterre di ospiti:

  • Serena Abagnato – illustratrice e scenografa
  • Giancarlo Ascari – fumettista
  • Stefano Ascari – sceneggiatore
  • Costantino Borsetto – musicista
  • Andrea Bajani-scrittore
  • Paolo Bacilieri- fumettista
  • Enrica Compri- voce e musicista
  • Giulia Carli – ballerina
  • Agata Diakoviez -libraia
  • Massimo Carlotto- scrittore
  • Chiara Carminati- autrice di storie, poesie e testi teatrali
  • Elisa Carusi- musicista
  • Mara Cerri– illustratrice e artista
  • Elisabetta Cremaschi –- esperta di letteratura per ragazzi
  • Francesco D’Adamo – scrittore
  • Claudio De Felice – neonatologo
  • Chris Dennis – musicista
  • Marco Dieci – musicista, compositore e arrangiatore
  • Paolo Domeniconi – illustratore
  • Adolfo Donolato – musicista
  • Anna Forlati – illustratrice
  • Paola Formica- illustratrice
  • Vittoria Facchini – illustratrice e artista
  • Giuseppe Falco- musicista
  • Antonio Ferrara- scrittore, ha ricevuto nel 2015 il Premio Andersen per “Io sono così”, miglior libro fatto ad arte.
  • Bernard Friot – scrittore
  • Lucio Gaeteni – musicista
  • Elisabetta Garilli- pianista ed esperta di didattica della musica
  • Fausto Gilberti – artista
  • Andrea Giuntini – attore e animatore teatrale
  • Grazia Gotti-esperta di letteratura per ragazzi ed editore
  • Gianluca Gozzi – musicista
  • Roberto Innocenti- illustratore e artista
  • Carlo Lucarelli- scrittore
  • Carlo Marconi- maestro e scrittore
  • Luisa Mattia.- scrittrice e giornalista
  • Sara Marconi – scrittrice
  • Beatrice Masini – scrittrice ed editor
  • Eros Miari – esperto di letteratura per ragazzi
  • Romano Montroni – presidente del Cepell ( Centro per il Libro e la lettura)
  • Davide Morosinotto – scrittore
  • Paolo Nori- scrittore e traduttore
  • Jorge Lujàn – scrittore e musicista, ha ricevuto nel 2015 il Premio Andersen per “Oh, i colori!”, miglior albo illustrato
  • Giovanna Pezzetta – pianista ed esperta di didattica della musica
  • Roberto Piumini- poeta e scrittore
  • Teresa Porcella – editor, scrittrice e libraia per ragazzi, ha ricevuto nel 2015 il Premio Andersen per la Collana “Il suono della conchiglia”, miglior progetto editoriale
  • Sonia M. L Possentini- illustratrice e artista
  • Guido Quarzo- scrittore
  • Alessandro Riccioni – poeta e bibliotecario
  • Alessandro Sanna – illustratore e artista
  • Massimiliano Tappari- artista e fotografo
  • Sara Tarabusi – attrice e libraia
  • Bruno Tognolini-poeta e scrittore
  • David Tolin – libraio
  • Wu Ming – collettivo di scrittori
  • Silvana Sola – esperta di letteratura per ragazzi e libraia
  • Livio Sossi- esperto di letteratura per ragazzi
  • Pia Valentinis- illustratrice, ha ricevuto nel 2015 il Premio Andersen per “Ferriera”, miglior libro a fumetti

BIOGRAFIE COMPLETE PASSA LA PAROLA 2015

Le biografie degli scrittori, poeti e illustratori che parteciperanno alla quinta edizione del Festival della Lettura per Ragazzi di Modena, Formigine e Vignola.

Wu Ming è un collettivo di scrittori provenienti dalla sezione bolognese del Luther Blissett Project (1994-1999), divenuto celebre con il romanzo “Q”. A differenza dello pseudonimo aperto “Luther Blissett”, “Wu Ming” indica un preciso nucleo di persone, attivo e presente sulle scene culturali dal gennaio del 2000. Il gruppo è autore di numerosi romanzi, tradotti e pubblicati in molti paesi, e nel 2008 descrisse parte della propria produzione come appartenente a un corpus di opere che propose di chiamare, provvisoriamente, New Italian Epic.
Al festival il collettivo presenterà “Cantalamappa” (Electa Kids), un libro complesso che affronta temi estremamente importanti: razzismo, guerra, conflitti etnici, ecologia, ingiustizia sociale. Il libro è stato candidato finalista al premio Andersen 2015.

Davide Calì è nato in Svizzera, a Liestal, il 5 febbraio 1972 ed è cresciuto in Italia. Fumettista, illustratore e scrittore, la sua carriera è iniziata collaborando con diverse fanzine (tra cui “IL CUORE” e “TANK GIRL”) e lavorando stabilmente per “Linus” come autore e disegnatore di fumetti dal 1994 al 2008. Ha iniziato a scrivere libri per bambini nel 1998. I suoi libri e fumetti, ormai oltre una sessantina di titoli in poco più di dieci anni, sono pubblicati in Francia, Italia, Svizzera, Portogallo, Austria, Argentina, Spagn), Stati Uniti, Australia e Korea.
Nel 2005 è stato insignito del prestigioso “Prix Baobab” per Moi j’attends… con le illustrazioni di Serge Bloch. In uscita in Italia, “Il doppio” con Claudia Palmarucci per Kite edizioni.

Elisabetta Cremaschi è  nata a Mirandola (Mo) nel 1969, si è laureata a Bologna in Scienze Politiche con Pier Cesare Bori e una tesi in filosofia morale dedicata al pensiero di Maria Zambrano, nell’ambito della filosofia, letteratura e arte spagnola, ha conseguito il Master di Alta Formazione Accademia Drosselmeier – Centro Studi di Letteratura per Ragazzi e Scuola per Librai ed è giornalista. Libera docente di Pedagogia delle Narrazioni, da oltre vent’anni si dedica all’organizzazione, promozione e formazione culturale rivolta agli adulti, ai bambini e ragazzi. In qualità di esperta di Narrazioni collabora con diverse case editrici italiane e straniere, si occupa di editing, corsi di scrittura, storytelling, cura mostre e scrive per riviste specializzate di letteratura per l’infanzia. Dal 2011 cura il blog Gavroche. Parole e figure dell’infanzia.

Mara Cerri: è considerata uno dei più promettenti giovani artisti del nostro paese. Il suo segno poetico ha attraversato i libri delle principali case editrici italiane. Collabora con numerosi quotidiani e riviste tra cui “Il manifesto”, “Lo straniero”, “Diario”, “Carta”, “Internazionale”.
In collaborazione con Magda Guidi, ha realizzato il cortometraggio d’animazione “Via Curiel 8”, tratto dall’omonimo libro, vincitore del Torino Film festival 2011 Sezione Corti. Al festival presenterà “La pantera sotto il letto” (Orecchio Acerbo) con Andrea Bajani.

Andrea Bajani: “In generale, la confusione tra reale e onirico mi diverte, forse perché da una parte sola non ci so stare.” Così dice di sé Andrea Bajani, e come non riesce a scegliere tra il mondo concreto e quello dei sogni, così non riesce a decidersi tra racconto e romanzo, tra teatro e reportage, finendo per frequentarli tutti. Sempre con notevole successo, testimoniato da una lunga sequenza di premi. Tra i suoi titoli “Mi riconosci” (Feltrinelli, 2013), caloroso omaggio e storia dell’amicizia con Antonio Tabucchi; “Ogni promessa” (Einaudi 2010); “Domani niente scuola” (Einaudi 2008); “Se consideri le colpe” (Einaudi 2007), “La vita non è in ordine alfabetico” (Einaudi, 2014). Nel catalogo di Orecchio Acerbo “La pantera sotto il letto”, illustrato da Mara Cerri e che presenterà al festival sabato 26 settembre alle ore 19 in biblioteca Delfini a Modena.

Chiara Carminati è nata e vive a Udine. Scrive e traduce libri e poesie per bambini e ragazzi e conduce laboratori e incontri di promozione della lettura presso biblioteche, scuole e librerie. Nel 2015 ha ricevuto il Premio Andersen, premio speciale della giuria,
per il suo libro “Fuori fuoco”, Bompiani: per aver saputo raccontare all’infanzia con rara sensibilità la tragedia del primo conflitto mondiale; per l’attento lavoro di documentazione storica e per l’originalità di una guerra vista con occhi delle donne, il tutto accompagnato da una scrittura alta e scintillante.

Massimo Carlotto è nato a Padova nel 1956. Scoperto dalla scrittrice e critica Grazia Cherchi, ha esordito nel 1995 con il romanzo “Il fuggiasco”, pubblicato dalle Edizioni E/O. I suoi libri sono tradotti in molte lingue e ha vinto numerosi premi sia in Italia che all’estero. Massimo Carlotto è anche autore teatrale, sceneggiatore e collabora con quotidiani, riviste e musicisti. Al Festival sarà impegnato in un intenso reading: la lettura del suo libro “La via del pepe”, un racconto reale ma allo stesso tempo etereo, mitico, senza tempo.

Sara Tarabusi (Modena, 1972) si è diplomata in recitazione all’Accademia Antoniana di Arte Drammatica di Bologna. Ha acquisito il titolo di “Esperto di animazione teatrale” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia e si è laureata con il massimo dei voti e lode in Teatro d’Animazione, al D.A.M.S., indirizzo teatro, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Bologna. Attraverso la Libreria Castello di Carta svolge attività di attrice ed operatrice teatrale, realizza progetti di promozione alla lettura per enti, biblioteche e scuole e si occupa della formazione di insegnanti, bibliotecari e operatori del settore. Ha collaborato con importanti scrittori e illustratori per ragazzi italiani e stranieri (fra cui Bernard Friot, Fabian Negrin, Yvan Pommaux, Beatrice Masini) nella realizzazione di eventi spettacolari e reading.

Alessandro Sanna è nato a Nogara (Vr) il 10 ottobre del 1975. Pittore, illustratore e artista. Insegna e vive tra Verona, Mantova e Bologna, ha ideato e illustrato libri per bambini e grandi albi di poche o nessuna parola, come “Moby Dick”, e lo straordinario “Fiume lento”. Ha appena ricevuto il Premio 2014 “Lo straniero”, importante premio della rivista diretta da Goffredo Fofi “Lo straniero”: E’ considerato uno dei più importanti illustratori italiani contemporanei. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo.

Teresa Porcella, laureata in filosofia, ha insegnato per diversi anni letteratura per l’infanzia all’università e lavora nell’editoria come progettista e autrice. E’ curatrice della Collana “Il suono della conchiglia”, Motta Junior, vincitrice del Premio Andersen 2015 come miglior progetto editoriale.

Jorge Luján nato a Cordoba, Argentina, ha lasciato il suo paese a causa della dittatura e ora vive in Messico. Architetto e musicista, insegna letteratura all’università e scrive per bambini e per adulti. Il suo libro “Oh, che colori!” ha vinto il Premio Andersen 2015 come miglior albo illustrato: per la raffinata, completa e “magica” bellezza dell’opera, dove le immagini poetiche giocano in continuazione con le immagini illustrate.

Roberto Piumini, nato a Edolo nel 1947, vive e lavora a Milano. Ha pubblicato libri di poesie, poemi, fiabe, racconti, romanzi, testi teatrali presso più di trenta editori nel campo della letteratura per ragazzi. Al festival presenterà il libro “Non piangere, cipolla”, un libro di filastrocche tutte dall’oggetto gastronomico: si parte con quella dedicata all’acqua, per proseguire con quella sull’arancia, sulla banana e così via fino a quella sull’uva. Le pietanze sono filastrocche succulenti insaporite con illustrazioni deliziose. E’ considerato uno dei più grandi autori italiani per ragazzi.

Alessandro Riccioni è nato a Lizzano in Belvedere (Bo) nel 1956. Ha studiato Lingue Straniere all’Università di Bologna. Ha insegnato per anni e ora è bibliotecario “di montagna”. “Cielo bambino” è il suo primo libro per bambini: una raccolta di poesie sulla bellezza dei cicli astronomici e delle stagioni, sul mistero di ciò che abita sopra le nostre teste e rischia di passare inosservato se si è poco abituati all’esercizio dell’attenzione quotidiana al creato, così poco praticato dagli adulti, così familiare ai bambini.

Romano Montroni, classe 1939, ha da subito iniziato a trascorrere la sua vita fra i libri. E’ diventato libraio, giovanissimo, per caso. Dal 1962 ha sempre lavorato nelle Librerie Feltrinelli, delle quali è stato direttore fino al 2000. Negli ultimi quarantacinque anni, grazie al suo lavoro, ha conosciuto romanzieri e poeti, editori, librai e magazzinieri, studenti e professori, cantanti e musicisti, politici e scienziati, professori e intellettuali, giornalisti e critici, comici e attori. Ha selezionato e formato oltre seicento librai e inaugurato una cinquantina di librerie. Romano Montroni ora è Presidente del Cepell, il Centro per il libro e la lettura

Davide Morosinotto è nato nel 1980 in provincia di Padova. È cresciuto a Este e da molti anni vive a Bologna dove lavora come giornalista e traduttore. Laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi su Philip Dick, è appassionato di fantascienza. Al festival presenta il progetto “Grand Tour”: Non sono pubblicati da un grande editore per ragazzi, ma vengono prodotti dalla piccola casa editrice Grappolo di libri, in collaborazione con la società di sviluppo editoriale Book on a tree e con le librerie indipendenti per ragazzi aderenti al progetto. Passa la parola aderisce e sostiene il progetto Grand Tour.

Luisa Mattia, romana, è giornalista pubblicista e scrittrice. È anche coautrice dei testi di Melevisione la seguitissima trasmissione TV per bambini. È autrice di testi teatrali per ragazzi e di numerosi romanzi che hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti, tra cui il Pemio Pippi 2006 dedicato a Astrid Lindgren, e il Premio Andersen 2008 come miglior scrittore.
Al festival abbiamo deciso di ricordare, anzi commemorare per “Portare memoria tutti insieme” La Prima Guerra Mondiale attraverso gli occhi dei ragazzi dell’epoca e le loro grandi avventure e le parole della scrittrice Luisa Mattia. Presenterà il suo libro “Hemingway e il ragazzo che suonava la tromba”: Benni ragazzo sedicenne, si arruola, per diventare un eroe, nonostante l’età. Nel Campo di Fossalta di Piave conosce il futuro e importante scrittore Americano.

Grazia Gotti è libraia, editrice, formatrice e scrittrice (“Correre, saltare, lanciare e leggere”, Fabbri; “A scuola con i libri”, Rizzoli; “Dalla terra alla tavola. Venti storie di cibo”. Con Silvana Sola, Einaudi Ragazzi). Al festival presenterà il suo nuovo libro “Ne ho visto tante da raccontar”, Giunti. Grazia Gotti ci guida alla scoperta di un “canone” letterario tanto originale quanto universale, di autori italiani e stranieri, che hanno creato personaggi e mondi capaci di aiutare a crescere i bambini di ogni epoca. Personaggi e mondi che si incontrano sfogliando le pagine in silenzio e in solitudine, o in compagnia della calda voce di chi legge

Domenico Barrilà, psicoterapeuta e analista adleriano, svolge attività clinica da oltre vent’anni.
In collaborazione con Carthusia, casa editrice per ragazzi di ventennale esperienza, specializzata nella progettazione di libri su tematiche difficili come multietnicità, abuso, ambiente, legalità, ecc., Barrilà si riqualifica ideatore e curatore di una nuova collana “Crescere senza effetti collaterali” col dichiarato obiettivo di aiutare i più piccoli a venire a capo dei dubbi che hanno su se stessi. “Il coraggio di essere coraggiosi”, primo titolo della collana, si rivolge in particolare ai bambini dai 4 agli 8 anni. I lettori adulti potranno tuttavia goderne accompagnando i più piccoli nella lettura.

Silvana Sola è laureata in pedagogia e si occupa da oltre vent’anni di letteratura per ragazzi e iconografia. Fondatrice, con quattro socie, della Libreria per Ragazzi Giannino Stoppani di Bologna, dell’omonima casa editrice e del Centro Studi/Accademia Drosselmeier che promuove, tra gli altri, percorsi sui contenuti dell’editoria per ragazzi, sull’arte, l’illustrazione, la fotografia. Con lo staff Giannino Stoppani ha progettato, realizzato diverse mostre relative alla diffusione del visivo e curato cataloghi. Al festival, nella veste di curatore, presenta il libro “Nome di battaglia: Provvisorio”, per ricordare il 70’ anniversario della Liberazione.

Bruno Tognolini è poeta per bambini e per vecchi. Dopo alcuni anni di studio presso la Facoltà di Medicina di Cagliari, si trasferisce nel 1975 a Bologna, dove abita tuttora, e consegue la laurea al DAMS. Nel 2007 riceve il Premio Andersen come miglior scrittore italiano per ragazzi. Nel 2011 il suo “Rime di Rabbia” ottiene il Premio Speciale della Giuria del Premio Andersen.

Vittoria Facchini nasce a Molfetta nel 1969. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Bari si è mossa alla volta di Firenze per specializzarsi in Grafica Pubblicitaria ed Editoriale. Al festival presenterà il libro “Quel mostro dell’amore”, edizioni Fatatrac uscito nel 2000 e ora finalmente appena ristampato. Quel mostro dell’amore è un albo illustrato che racconta fatti e misfatti dell’Amore, mostro subdolo e imprevedibile che sotto le più svariate vesti colpisce grandi e piccini, uomini e animali, sconvolgendone l’esistenza e lasciandoli in preda ad una comune felice follia!

Pia Valentinis è nata ad Udine, ma è cagliaritana d’adozione. Ha illustrato numerosi libri per bambini con case editrici nazionali e internazionali. La sua graphic novel “Ferriera” (Coconino Press) ha vinto il Premio Andersen 2015 come miglior libro a fumetti per la seguente motivazione: per l’altissima qualità narrativa e per la meditata, articolata e consapevole progettazione di un racconto dove passione civile e affetti privati, sogni e delusioni, piccole vicende del quotidiano e grande Storia paiono darsi continuamente la mano. Per aver avuto il coraggio di regalarci una narrazione autobiografica sincera e accorata, commovente e avvincente. Per l’armonia e l’intensità delle magnifiche tavole. Al festival presenta la novità Lapis “Oltre il giardino del signor Monet”, scritto assieme a Giancarlo Ascari. Presenterà inoltre il libro “Yum! Il cibo in tutto i sensi” (Franco Cosimo Panini) scritto sempre insieme a Giancarlo Ascari.

Paolo Domeniconi nasce a Crevalcore, paese famoso per le rane e per la nebbia. Dopo gli studi artistici, lavora per alcuni anni all’interno di uno studio pubblicitario. Nel 1992 intraprende l’attività di illustratore freelance. Collabora inizialmente con agenzie pubblicitarie nella realizzazione di immagini per campagne stampa e comunicazione. In seguito si interessa al mondo dell’illustrazione per l’infanzia e intraprende la collaborazione con numerose case editrici. Ha illustrato libri per l’Italia, Spagna, Stati Uniti, Corea e Taiwan.
Giovanna Pezzetta è pianista ed esperta di didattica della musica.

Giancarlo Ascari, si laurea in architettura nel 1976 al Politecnico di Milano. Organizza inoltre mostre di fumetto e illustrazione in Italia e all’estero, illustra copertine di libri per Mondadori e Garzanti, insegna progettazione multimediale all’Istituto Europeo di Design.
Nel 2015 pubblica la graphic novel “L’arte del complotto” con Lizard-Rcs e “Yum!” con Pia Valentinis per i tipi di Franco Cosimo Panini. A settembre uscirà il suo libro, scritto sempre insieme a Pia Valentinis “Oltre il giardino del signor Monet” (Lapis edizioni).

Sara Marconi (Torino, 1972) è una scrittrice italiana autrice di romanzi per ragazzi.
Nata a Torino, si è trasferita a Bologna per frequentare l’università (si è laureata in Storia della Lingua Italiana) e poi a Milano per lavorare in un’agenzia di pubblicità.
Ha pubblicato i suoi primi libri con Feltrinelli, poi ha iniziato a collaborare con EGA, Lapis, “Astolfo, cavaliere curioso”, Lapis 2014; “Angelica, principessa combina-guai”, Lapis 2014; “Bradamante, guerriera senza macchia”, Lapis 2015 e “Orlando, paladino come nessun altro”, Lapis 2015

Beatrice Masini è nata a Milano, dove vive e lavora. Ha due figli. Giornalista (Il Giornale, La Voce), editor della narrativa per Bompiani, traduttrice, scrive libri per bambini e ragazzi, dagli album illustrati per i più piccoli a romanzi per adolescenti. Abbiamo scelto le frasi del libro La cena del cuore che presenterà al festival, per raccontare Passa la parola 2015: -Alla cena del cuore invitiamo le persone che ci sono più care. Che possano sempre dividere il pane e l’acqua, o il vino, con noi. Non è necessario che ci siano sempre, vere e vive e concrete, attorno a un tavolo. Magari sono lontane, o sono andate via. Ma se pensiamo a loro, se ci sono necessarie, è come se le invitassimo ancora e ancora a mangiare con noi, a restare con noi…- Beatrice Masini, “La cena del cuore. Tredici parole per Emily Dickinson”, rueBallu.

Alice Barberini, classe 1977, nel 2007 scopre il fantastico mondo dell’illustrazione per ragazzi. Il suo primo libro è “Il cane e la luna” pubblicato da Orecchio Acerbo.

Massimiliani Tappari fotografo, è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Al festival, con Alessandro Sanna, realizzeranno una narrazione attraverso il grande gioco dell’arte. Un muro sporco, un tombino, una macchia d’umidità, una fotografia fuori fuoco, si trasformano in storie, grazie all’intervento di due artisti, che amano raccontare il mondo ai bambini in modo semplice.

Sonia Maria Luce Possentini è nata a Canossa (RE), vive e lavora tra Canossa (RE) e Pigneto sul Secchia (MO). Laureata in Storia dell’Arte al DAMS e diplomata all’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha frequentato la scuola d’illustrazione di Sarmede con Stepan Zavrel ed il corso d’illustrazione di Kveta Pakovskà dell’Associazione Culturale Teatrio di Venezia. Il suo libro “Un bambino” (Kite Edizioni, 2011) è stato selezionato da IBBY Italia e candidato a BIB – Biennale di Bratislava. Nel 2012 è stata testimonial del progetto “Città Invisibili” nell’ambito della Biennale di Letteratura e Cultura per l’Infanzia promossa dalla Regione Veneto. È docente di Illustrazione presso la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia e presso l’Università degli Studi di Padova, Master in illustrazione per l’infanzia ed educazione estetica: per una pedagogia della lettura iconica.

Paolo Nori è nato a Parma, abita a Casalecchio di Reno e ha scritto un mucchio di libri, tra romanzi, fiabe e discorsi. Al festival presenterà “La bambina fulminante” (Rizzoli), il suo secondo libri per bambini dopo “Tredici favole belle e una brutta” (Rizzoli). La bambina fulminante è la storia di Ada che è una bambina di 10 anni che si accorge che quando tira degli accidenti a qualcuno (in rima), quegli accidenti lì arrivano (valgono solo quelli in rima).

Fausto Gilberti è un artista, un pittore.
Ha all’attivo un centinaio di mostre in Italia e all’estero
e ha vinto nel 2004 il premio Acacia e nel 2007 il premio Cairo.
Negli ultimi anni ha scelto di fare anche libri illustrati.
Ma non ha cambiato stile, non è diventato un illustratore.
Sulle pagine dei suoi libri disegna gli stessi omini neri con grandi occhi a palla e corpi filiformi che abitano le sue tele appese ai muri delle gallerie d’arte e dei musei.
Ha pubblicato in pochissimi anni sette libri tutti editi da Corraini:
“Rockstars”, ”L’Orco che mangiava i bambini”, “Bianca”, “Ciao come stai?”.
E sta lavorando ad una collana dedicata ad alcuni artisti contemporanei.
Sono già usciti: “Piero Manzoni”, “Jackson Pollock” e “Yves Klein”.
Vive e lavora Brescia ed il suo luogo ideale di lavoro è la cucina,
dove passa il tempo disegnando giorno e notte
sopra un tavolo che veniva usato per fare il salame di maiale.
Gli piace molto fare libri perché per farli basta un tavolo, quel tavolo.
Gli piace molto firmare le dediche sui suoi libri e, vedere, poi, le persone emozionarsi.
Fine.

Francesco D’Adamo, 61 anni, scrittore di romanzi per ragazzi, esperto di pedagogia e problematiche dell’adolescenza, partecipa spesso a corsi d’aggiornamento per insegnanti e genitori, a incontri con le scuole.

Anna Forlati è nata a Padova nel 1980. Dopo essersi formata nell’ambito dell’arte contemporanea, e laureata in Storia del Cinema presso l’Università IUAV di Venezia, da 5 anni circa si occupa di illustrazione per l’infanzia.
Nel 2014 è diventata collaboratrice della Fondazione Radio Magica Onlus, per cui sta realizzando tra le altre cose le illustrazioni e la grafica per il libro “Leggende Veneziane” scritto da Alberto Toso Fei, di prossima pubblicazione.

Paolo Bacilieri nasce a Verona nel 1965. Diplomato presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, disegna e scrive fumetti dal 1982 collaborando con Milo Manara.
In occasione di Lucca Comics & Games 2014 pubblica “Fun”, libro a fumetti sulla storia dei cruciverba, per Coconino Press.
Per le sue opere, pubblicate in Francia, Belgio, Spagna, Germania, Danimarca, Olanda, Brasile e Stati Uniti, ha ricevuto numerosi premi, tra cui quello come miglior autore al salone di Lucca Comics nel 2006. Paolo Bacilieri è una delle voci più originali e innovative del fumetto italiano, un autore in grado di spaziare dal fumetto di ricerca alla dimensione seriale, ma sempre affermando la propria traccia stilistica.

Antonio Ferrara è autore e illustratore di numerosi libri per ragazzi. Doppio appuntamento per Antonio Ferrara al Festival: un laboratorio artistico (io sono così) e due incontri con i ragazzi delle scuole medie per presentare “La corsa Giusta”:
“Io sono così”, Settenove edizioni: In poche righe raccolte in un libro a soffietto, un bambino si descrive come in una filastrocca – attraverso quello che ama fare. Fare alla lotta, cucinare, arrampicarsi, giocare a carte e mille altre cose. Solo alla fine del breve racconto il protagonista si rivela essere una bambina, capovolgendo il soffietto, in un’immagine poster che ne mostra il volto e il desiderio di vivere un’infanzia libera e indipendente. Il libro ha vinto il premio Andersen come miglior libro fatto ad arte 2015
“La corsa giusta” racconta la storia di un campione dello sport e di un coraggioso eroe che ha rischiato la vita per salvare chi veniva ingiustamente perseguitato. La storia di un uomo, Gino Bartali, che ha mostrato che in certi momenti non si può restare indifferenti, bisogna mettersi in gioco, bisogna scegliere, bisogna fare la cosa giusta.

Guido Quarzo è nato a Torino, dove vive e lavora. Laureato in pedagogia, ha lavorato per molti anni nella scuola elementare sia come insegnante sia come formatore.
Nel 2013 con il libro “La Meravigliosa Macchina di Pietro Corvo” ha vinto il premio Andersen Miglior Libro 9/12 anni.

Roberto Innocenti è nato a Bagno a Ripoli (Firenze) il 16 febbraio 1940. Illustratore. Primo italiano dopo Gianni Rodari, nel 2008 ha vinto l’H.C. Andersen Award, sorta di Nobel della Letteratura per ragazzi («illustratore magistrale, capace di rappresentare in modo formidabile i vari generi. Le sue storie di guerra, e in modo specifico la sua rappresentazione dell’Olocausto, invitano i giovani a riflettere sui seri problemi del mondo. Il potere narrativo delle sue immagini è impareggiabile», si leggeva nella motivazione del riconoscimento).

Andrea Giuntini è attore e animatore teatrale

Claudio De Felice è neonatologo e ricercatore a livello internazionale

Carlo Marconi è maestro e scrittore. “Lo Stato siamo Noi” è il risultato di un lavoro durato un intero anno scolastico durante il quale il maestro Carlo Marconi ha condotto per mano i suoi alunni di quinta elementare attraverso la lettura, il commento, la riflessione e la spiegazione dei primi dodici articoli della Costituzione Italiana.

Paola Formica dopo il diploma di Maestro d’Arte e la Maturità Artistica, ha frequentato il corso di Scultura di Giancarlo Marchese all’Accademia di Belle Arti di Brera. Selezionata per l’Annual 2015 dell’Associazione illustratori. Finalista a International Silent Book Contest, 2014, al festival presenta il suo albo illustrato “Orizzonti”, edizioni Carthusia, finalista Silent Book Contest 2014, primo concorso internazionale dedicato ai libri senza parole.

Carlo Lucarelli è nato a Parma il 26 ottobre 1960. Vive tra Mordano, in provincia di Bologna, e San Marino. È un personaggio complesso, accattivante, misterioso come i suoi libri che confessa di scrivere nel pomeriggio. La chiusura della manifestazione su Modena è affidata quindi alle parole di Carlo Lucarelli, che incontrerà tutti i bambini dagli otto anni in su e gli adulti per presentare il suo ultimo racconto “Thomas e le gemelle ovvero la strana faccenda del mostro con gli occhi di luce gialla” insieme al suo editore Massimo De Nardo fondatore della casa editrice Rrose Sélavy.

Elisabetta Garilli. Pianista e compositrice, nata ad Ostiglia nel 1972.
Studia pianoforte sotto la guida del Maestro Roque Zappulla e si diploma al Conservatorio N. Paganini di Genova. Conduce da anni il laboratorio sperimentale di ascolto musicale e apprendimento ritmico-corporeo “Musica Indossata”, cui partecipano musicisti professionisti, ballerini, attori, in percorsi di ricerca sul sentire la musica nel e con il corpo.

Bernard Friot è uno dei più originali e amati scrittore per ragazzi. Durante la propria esperienza di insegnante, a contatto con la creatività verbale e fantastica dei bambini, ha maturato lo stile che lo caratterizza. Molte sue storie, brevi ma intense, nascono con l’obiettivo di aiutare i ragazzi con difficoltà di lettura. Friot si autodefinisce uno “scrittore pubblico”, per la necessità di incontrare spesso i suoi giovani lettori.

 

 

Comments are closed.